Archivi per la categoria ‘Vita di strada’

a la mañana

mercoledì, 20 gennaio 2010

Lama

Eravamo di fronte ad una tazza di caffè, c’erano tutti: io ed i miei amici. Era una di quelle giornate che il vento gelido soffia anche a Milano, una di quelle giornate che mi ricordano gli inverni quando mio padre mi portava a fotografare i lama sulle Ande.

Quando sei solo, immerso in quel paesaggio sconfinato e riesci a catturare con la tua macchina fotografica un frammento di vita, senti scorrere nelle tue vene linfa nuova. Hai combinato gli elementi, la luce, l’istinto in un’alchimia creativa che ha generato una nuova visione del mondo ed insieme ad esso, una nuova visione di te.

Ho inseguito quell’alchimia tutta la vita, ho mischiato culture, colori ed immagini.

Ma non mi sarei mai aspettato di ritrovare la stessa linfa di fronte ad un caffè. Bisogna ascoltare le proprie emozioni ed ho mischiato le competenze, le inclinazioni le sensibilità dei miei compagni ed è partita una nuova avventura.

Si la vida que vivimos no es digna, la dignidad es luchar por ella!

el calor de la mente…

mercoledì, 20 gennaio 2010

Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia, … Mostra tutto
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle “i” piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore davanti all’errore
e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo,
chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l’incertezza,
per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita
di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge,
chi non ascolta la musica,
chi non trova grazia in se stesso.

Muore lentamente chi distrugge l’amor proprio,
chi non si lascia aiutare,
chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna
o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore
del semplice fatto di respirare.

Soltanto l’ardente pazienza porterà al raggiungimento
di una splendida felicità.

Pablo Neruda

boceto

lunedì, 18 gennaio 2010

Hola

domenica, 17 gennaio 2010

Qualunque cosa tu voglia fare, o sognare di fare, incominciala.

Incominciala adesso.

L’audacia ha in se, genio, potere e magia.

W. Goethe

Ciao Mondo!

sabato, 16 gennaio 2010

La Bellezza è una forma del Genio, anzi, è più alta del Genio perché non necessita di spiegazioni. Essa è uno dei grandi fatti del mondo, come la luce solare, la primavera, il riflesso nell’acqua scura di quella conchiglia d’argento che chiamiamo luna.